Rimborso Addizionali Provinciali Energia Elettrica 2010-2011: aggiornamento

Rimborso Addizionali Provinciali Energia Elettrica 2010-2011: aggiornamento

Come riportato nel nostro articolo del 29 gennaio 2020 (vedi articolo), a seguito di una sentenza della Corte di Cassazione (n. 27101/2019 del 26 marzo depositata il 23 ottobre 2019), pare essersi aperta la possibilità di richiedere, per i soli anni 2010 e 2011 (per quelli precedenti è già intervenuta la prescrizione), il rimborso dell’addizionale provinciale sull’accisa addebitata nella bolletta elettrica, in quanto ritenuta dalla UE indebitamente versata.

Come sottolineato nel precedente articolo, ricordiamo che le sentenze della Cassazione, pur rappresentando una tendenza a livello di giurisprudenza, non costituiscono legge ma valgono solo per il singolo caso posto.

Considerando, inoltre, che per i fornitori risulta già prescritta la possibilità di richiedere all’Agenzia Delle Dogane la somma da restituire, una eventuale istanza di rimborso verrà, con ogni probabilità, rigettata dal fornitore stesso. Per ottenere un effettivo risarcimento, pertanto, occorre una sentenza favorevole della Cassazione: solo così infatti sarà possibile per il fornitore procedere alla richiesta di risarcimento del tributo nei confronti della Agenzia delle Dogane.

Alla luce delle precedenti considerazioni, ogni azienda dovrebbe avviare un’azione legale in sede civile nei confronti del fornitore che si dovrà protrarre fino al terzo grado di giudizio, in quanto i pareri dei singoli tribunali e Cassazioni potrebbero essere diversi caso per caso.

Purtroppo, ad oggi, in assenza dell’auspicabile presa di posizione da parte dello stato, peraltro richiesta da più parti, con il fine di introdurre una procedura diretta di rimborso che eviti inutili spese legali alle aziende e l’intasamento dei tribunali, l’unica via percorribile appare quella di procedere, nel frattempo, alla sospensione termini della prescrizione inviando apposita comunicazione al fornitore di energia elettrica utilizzato nelle annualità 2010 e 2011.

A tal proposito abbiamo predisposto il testo della comunicazione da inviare a mezzo PEC.

Contatta NEST per assistenza e maggiori informazioni sulla richiesta di rimborso delle Addizionali Provinciali 2010/2011


Web Agency:

Best  Marketing e Comunicazione