PANNELLI RADIANTI. funzionamento, tipologie e risparmio energetico

PANNELLI RADIANTI. funzionamento, tipologie e risparmio energetico

L’impianto radiante è un sistema che permette il riscaldamento degli ambienti tramite il trasferimento di calore per irraggiamento e, pertanto, a differenza del classico impianto a termosifoni, garantisce una distribuzione del calore più omogenea e, di conseguenza, un elevato livello di comfort.

I pannelli radianti sono generalmente costituiti da pannelli in cui alloggiano tubi in materiale plastico di adeguata resistenza termica e meccanica in cui scorre il fluido termovettore (acqua). A seconda delle esigenze i pannelli radianti possono essere installati al di sotto del pavimento, annegati o meno nel massetto, dietro all’intonaco di una parete o dietro al cartongesso di un controsoffitto. Inoltre, non essendo ingombranti e risultando invisibili, consentono un miglior sfruttamento degli spazi e contribuiscono a migliorare l’estetica della casa.

Trasmissione del calore

Il calore, come detto, viene trasmesso per irraggiamento, nello stesso modo in cui viene trasferito dal sole alla terra. Per questo motivo il calore viene percepito dal corpo umano come naturale e piacevole.

Inoltre, la scarsa differenza di temperatura tra le superfici radianti e l’aria fa sì che non si creino fastidiosi movimenti d’aria che, come accade per i sistemi di riscaldamento tradizionali, spostano polveri e causano dispersioni di calore.

Pannelli radianti: funzionamento

L’acqua, che rappresenta il fluido termovettore, grazie al meccanismo di trasferimento del calore per irraggiamento lungo tutta la superficie del pavimento (o parete, o soffitto), circola all’interno delle serpentine del sistema radiante ad una temperatura sufficiente a garantire un comfort ottimale in tutto l’ambiente. Rispetto al tradizionale termosifone, infatti, proprio grazie alla ampia estensione, i sistemi a pannelli radianti funzionano con temperature dell’acqua inferiori, mediamente attorno ai 30-35°C. Questo comporta che le temperature delle superfici siano sempre inferiori alla temperatura corporea, garantendo un massimo livello di comfort per tutti gli occupanti.

Pannelli radianti: tipologie di installazione

Gli impianti radianti possono essere installati sotto la superficie del pavimento, ma anche all’interno delle pareti o del soffitto, in base alle proprie esigenze.

Gli impianti di riscaldamento a pavimento garantiscono un elevato livello di comfort e notevoli risparmi energetici. Sono adatti un po’ a tutte le situazioni. Gli elementi radianti sono costituiti da pannelli in cui alloggiano le tubazioni, generalmente in materiale plastico, sotto ai quali viene molto spesso posato uno strato isolante, così da ridurre le dispersioni di calore indesiderate. I sistemi possono essere caratterizzati da alta inerzia termica (mantengono la temperatura più a lungo a impianto spento ma necessitano di maggior tempo per la messa a regime) o da una più bassa inerzia termica (maggior velocità di messa a regime ma mantenimento della temperatura più breve). Nel primo caso i pannelli radianti vengono annegati nel massetto, mentre nel secondo caso si parla di sistema radiante a secco, che prevede l’utilizzo di particolari pannelli sopra i quali viene direttamente posata la pavimentazione, senza la realizzazione del massetto.

Gli impianti di riscaldamento a soffitto sono caratterizzati da bassa inerzia termica, garantendo una buona efficienza nel riscaldamento e un notevole risparmio in bolletta. Sono costituiti dagli stessi materiali dei sistemi a pavimento. In ogni stanza dove è installato il sistema radiante a soffitto viene assicurato un riscaldamento omogeneo e senza fastidiosi spostamenti d’aria. Un grande vantaggio di questi impianti è la velocità della messa a regime.

Con gli impianti di riscaldamento a parete il calore raggiunge tutta la persona nella sua interezza e in maniera omogenea. Una volta che le pareti hanno accumulato un quantitativo di calore sufficiente, mantengono la loro temperatura per un periodo più o meno lungo anche dopo che l’impianto è stato spento.

L’impianto radiante e il pavimento

In generale, materiali come il marmo, pietra, ceramica e granito restano i più adatti, grazie alla loro migliore capacità di condurre il calore.

Di norma, però, su un sistema a pannelli radianti è possibile posare qualsiasi tipo di pavimentazione con l’accortezza di rispettare alcuni requisiti generali: la resistenza termica della pavimentazione, ad esempio, non deve superare il valore di 0.15 m2K/W.

Impianto radiante: riscaldamento ma anche raffrescamento

I pannelli radianti possono rappresentare un unico sistema con il quale è possibile ottenere comfort e risparmio in tutte le stagioni: non solo trasmettono calore per il riscaldamento durante l’inverno, ma sono anche in grado di raffrescare gli ambienti durante le stagioni più calde in maniera piacevole, eliminando i fastidiosi flussi di aria fredda prodotti dai classici impianti di condizionamento a ventilconvettori (split).

Pannelli radianti, pompe di calore e impianti termici: perché si completano a vicenda

I pannelli radianti funzionano in riscaldamento con acqua a bassa temperatura (30-35°C), per questo sono ideali per essere abbinati alle pompe di calore, che lavorano alla massima efficienza proprio quando l’acqua da produrre è a bassa temperatura. L’abbinamento risulta ancora più conveniente, considerata la capacità della maggior parte delle pompe di calore di produrre acqua refrigerata, qualora l’impianto preveda l’utilizzo dei pannelli radianti anche per il raffrescamento estivo degli ambienti.

Inoltre, proprio per le basse temperature in gioco, in presenza di sistemi a pannelli radianti, anche gli impianti solari termici possono rappresentare un’ottima integrazione al generatore di calore per il riscaldamento, potendo garantire un elevato quantitativo di energia anche in inverno.

Risparmio energetico

I pannelli radianti necessitano di basse temperature per il funzionamento e hanno bisogno di minor tempo per andare a regime rispetto ai sistemi tradizionali. In questo modo, dovendo il generatore di calore (caldaia o pompa di calore) compiere meno lavoro, sono in grado di garantire un notevole risparmio energetico.

Con i pannelli radianti avrai un impianto di riscaldamento e raffrescamento invisibile, ideale per aumentare il comfort della tua abitazione, Contatta NEST  per una consulenza.



Creative Marketing Agency:

Best  Marketing e Comunicazione